Scuola e Udito

Dopo qualche mese di meritate vacanze, insegnanti, ragazzi e bambini tornano a scuola. Per tutti comincia un nuovo anno di confronti, apprendimento ed insegnamenti. Oggi vogliamo parlare di Scuola e Udito, soprattutto degli effetti che gli ambienti di socializzazione possono avere sulla nostra capacità di sentire.

 

lasse otite media Genialaudio

 

Per quanto riguarda gli scolari più piccoli, spesso i genitori si accorgono della presenza di una perdita uditiva proprio grazie alla scuola. Difficoltà nella comprensione verbale e ritardi nello sviluppo del linguaggio sono campanelli d’allarme che possono essere legati ad una perdita uditiva.

Frequentemente, quando il bambino tarda a parlare, si pensa subito a problemi di altro tipo, ma sarebbe giusto effettuare un controllo uditivo prima di giungere a conclusioni affrettate.

 

visita audiometrica bambino Genialaudio

 

Per gli studenti un po’ più grandi il discorso può essere leggermente diverso data la maggiore autonomia e consapevolezza dei ragazzi. Allo stesso modo però risulta essenziale, ai primi dubbi, effettuare una visita di controllo e in caso di abbassamento dell’udito, correggere il problema tempestivamente. Fortunatamente le soluzioni al giorno d’oggi non mancano. Si sono evoluti gli apparecchi e anche il sistema di insegnamento, che è diventato nel tempo, più interattivo e dinamico.

Un chiaro esempio è la LIM (Lavagna Interattiva Multimediale). Questo particolare tipo di lavagna potrebbe essere l’ideale, poiché accompagna la spiegazione verbale con immagini, video e mappe concettuali che aiutano tutti gli studenti, ma ancor di più quelli con un deficit uditivo.

 

Lavagna Interattiva Multimediale

 

Sicuramente andando avanti con il tempo, saranno sempre di più gli strumenti multimediali utilizzati per l’insegnamento e gli apparecchi acustici saranno sempre più in grado di garantire una soluzione personalizzata, da scegliere insieme all’audioprotesista, in base alle diversi situazioni ed esigenze.

Per gli insegnati e per tutto il personale che lavora all’interno di un istituto scolastico, il rischio di incorrere in una perdita uditiva è decisamente elevato, esposti come sono, per molto tempo, al chiasso e al chiacchiericcio generato dagli studenti. Basti pensare al numero di persone che si trovano contemporaneamente nelle stessa aula, che non ha sempre una dimensione adeguata.

Basta veramente poco per raggiungere e superare la soglia di 85 dB (limite di sicurezza). Questo, sommato alla lunga esposizione, potrebbe causare una ipoacusia da rumore, e quindi un danneggiamento delle cellule cigliate presenti nella coclea che si occupano della trasduzione dei segnali. Il danno purtroppo è permanente e l’unico modo per correggerlo è l’utilizzo di un apparecchio acustico in grado di adattarsi all’ambiente molto rumoroso.

 

Il consiglio che ci sentiamo di dare è quello di effettuare un Test di controllo alle prime avvisaglie di abbassamento dell’udito. Questo unito a periodici controlli, può mantenere e garantire la salute e il corretto funzionamento delle nostre orecchie.

 

PRENOTA SUBITO IL TUO CONTROLLO

NEI NOSTRI CENTRI E’ TOTALMENTE GRATUITO

 

Il logo di GenialAudio

settembre 26, 2018 Articoli, News , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *