Otoliti:
I sassolini dell’equilibrio

Gli Otoliti sono dei piccoli agglomerati di ossalato e carbonato di calcio, che si trovano in una matrice gelatinosa situata nell’orecchio interno.

 

sistema uditivo

 

Hanno la funzione di aiutare a mantenere l’equilibrio e trasmettono il senso di accelerazione. Essendo più pesanti rispetto alla matrice nella quale si trovano, stimolano le cellule ciliate dell’orecchio quando muoviamo il capo. Queste cellule, a loro volta, inviano il segnale al cervello.

 

equilibrio 5 curiosità sull'udito genialaudio

 

Quando, a causa di traumi o infezioni, gli otoliti si distaccano e si spostano nei canali semicircolari, si manifesta la ” vertigine posizionale parossistica benigna. Accade ciò perché, i canali semicircolari, vengono stimolati dagli otoliti in posizioni del capo che non dovrebbero suscitare particolare attenzione.

 

La vertigine parossistica benigna si divide in:

 

Cupololitiasi: quando gli otoliti si posizionano nella cupola

Canalolitiasi: quando gli otoliti si trovano liberi nell’endolinfa

 

SINTOMI

Quando gli otoliti si distaccano, il paziente sente che tutta la stanza e gli oggetti girano vorticosamente in entrambi i sensi. Si manifesta una forte ed improvvisa crisi vertiginosa che si intensifica quando si compie il movimento di alzarsi dal letto o da terra. A seconda della parte interessata (destra o sinistra) la vertigine si intensificherà girando la testa sul cuscino dalla parte colpita.

 

vertigini sindrome di ménière genialaudio

 

Gli otoliti andando a stimolare zone non corrette, inviano al cervello segnali errati compromettendo la percezione del proprio corpo nello spazio.

 

Le vertigini posizionali causate dal distacco degli otoliti hanno 3 caratteristiche principali:

Senso (rotatorio)

Durata

Tipo di movimento

 

Tra gli altri sintomi vi è il nistagmo (il movimento involontario dei bulbi oculari), la nausea, il vomito, la perdita dell’equilibrio e il senso di confusione. In rari casi è possibile anche la presenza di acufeni e ipoacusia neurosensoriale.

 

DIAGNOSI

La diagnosi, in sede di visita otorinolaringoiatrica, è possibile tramite l’esplorazione dell’orecchio e la ricerca del nistagmo,che viene effettuata cercando di indurre la vertigine da otoliti cambiando repentinamente posizione da seduta a in piedi.

In base a questi controlli potrebbero essere suggeriti ulteriori approfondimenti come una risonanza magnetica per valutare la presenza di un neurinoma acustico, portatore di sintomi simili.

 

TERAPIA

 

Manovra otoliti Genialaudio

 

La vertigine viene trattata tramite delle manovre effettuate sul capo del paziente in una determinata sequenza. Durante la manovra il soggetto avvertirà la vertigine nel senso opposto a quello solitamente riscontrato.

Questi movimenti inducono gli otoliti ad uscire dai canali semicircolari. Nel caso in cui la manovra non andasse a buon fine, vengono anche consigliati degli esercizi da eseguire per alcuni giorni.

Dove non funzionano manovre ed esercizi (molto raro) si potrebbero ricorrere all’operazione chirurgica.

 

Se avverti problemi di equilibrio,

vieni subito in uno dei nostri centri per un controllo gratuito dell’udito. 

 

In caso di vertigine parossistica benigna, sapremo indirizzarti dai migliori specialisti per risolvere il problema.

 

PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO

 

 

Il logo di GenialAudio

 

 

luglio 4, 2018 Articoli, News , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *